itenfrdees

 

 

Esaltazione della Santa Croce
 
Dedicazione Basilica S. Sepolcro
 
N. S. Regina della Palestina
 
S. Giuseppe d'Arimatea
 
S. Nicodemo
 
S. Pio X
 
S. Luigi IX
 
S. Elena
 
B. Pio IX
 
B. Andrea C. Ferrari
 
B. Alfredo I. Schuster
 
B. Bartolo Longo
 
S. Contardo d'Este
 
ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

 

Dal Martirologio Romano - 14 settembre

Festa dell’esaltazione della Santa Croce, che, il giorno dopo la dedicazione della basilica della Risurrezione eretta sul sepolcro di Cristo, viene esaltata e onorata come trofeo della sua vittoria pasquale e segno che apparirà in cielo ad annunciare a tutti la seconda venuta del Signore.


Cenni della festività

La croce, già segno del più terribile fra i supplizi, è per il cristiano l’albero della vita, il talamo, il trono, l’altare della nuova alleanza. Dal Cristo, nuovo Adamo addormentato sulla croce, è scaturito il mirabile sacramento di tutta la Chiesa. La croce è il segno della signoria di Cristo su coloro che nel Battesimo sono configurati a lui nella morte e nella gloria (cfr Rm 6,5). Nella tradizione dei Padri la croce è il segno del Figlio dell’uomo che comparirà alla fine dei tempi (cfr Mt 24,30). La festa dell’esaltazione della croce, che in Oriente è paragonata a quella della Pasqua, si collega con la dedicazione delle basiliche costantiniane costruite sul Golgota e sul sepolcro di Cristo.

(dal Messale Romano)


PREGHIERA

O Padre, che hai voluto salvare gli uomini
con la Croce del Cristo tuo Figlio,
concedi a noi che abbiamo conosciuto in terra
il suo mistero di amore,
di godere in cielo i frutti della sua redenzione.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.